Il motore di Stirling è una macchina volumetrica a combustione esterna. E’ incredibile la semplicità con cui si possono realizzare dei modellini giocattolo funzionanti. Ad esempio ne ho realizzato uno usando dei pezzi di scarto ed una scatoletta di tonno…

(se il video è lento a caricare, guardalo su YouTube)


Ho usato il corpo in ottone di un vecchio rubinetto, che ho alesato per poterci inserire un pistoncino, una scatoletta di tonno come camera di espansione/compressione ed il coperchio della stessa scatoletta come dispositore. Il resto dei componenti sono dadi, viti, tondini e bacchette di ferro che ho collegato fra loro per formare l’albero a gomito e le bielle. Tutto è stato fissato su di una lamiera di ferro. Inizialmente volevo saldobrasarci a stagno i componenti, poi per fare in fretta li ho attaccati inseme con lo stucco. La guarnizione sotto la scatoletta di tonno è stata fatta con del cartoncino. Il modellino è stato realizzato senza badare all’efficienza: basta che gira… è un divertimento!

In questi due posts ho spiegato meglio il funzionamento del motore stirling:

  1. Il segreto dell’alta efficienza (teorica, perché in pratica è molto bassa) del motore stirling
  2. Ricaviamo la formula del rendimento del ciclo stirling con rigenerazione.

Da un punto di vista più generale, il ciclo stirling può essere visto come quello di una macchina che opera fra due sorgenti termiche. Pertanto, puoi trovare interessante approfondire quest’argomento:

  1. La macchina reversibile e il teorema di Carnot
  2. Il teorema di Carnot dimostrato usando un approccio entropico